News

Tende da interno, arredare casa con design

Le tende da interno sono un elemento essenziale per completare l’arredo di un’abitazione.

Una casa non può ritenersi completa finché non è provvista delle sue tende, questo perché il loro ruolo va ben oltre la semplice estetica.

In questo articolo di Coges Infissi scoprirai tutto quello che devi sapere sulle tende da interno e le loro caratteristiche principali.

A cosa servono le tende da interno?

In un appartamento, le tende contribuiscono a completare il design generale diventando un tutt’uno con l’arredo.

Oltre all’estetica, le coperture per finestre effettuano un importante lavoro a sostegno del comfort di un ambiente.

Nello specifico, le tende si occupano di:

  • Regolare la luce: aprendo e chiudendo le tende potrai facilmente variare l’ingresso della luce naturale. Questo risulta particolarmente comodo negli ambienti rivolti ad Est o Ovest, in quanto particolarmente esposti alla luce solare;
  • Migliorare la privacy: la trasparenza dei vetri non aiuta a difendere dagli sguardi indiscreti, per questo risulta necessario prevedere delle schermature adeguate, soprattutto in aree come il bagno o la camera da letto;
  • Gestire il calore: una tenda di qualità aiuta a combattere gli spifferi e allo stesso tempo limita la dispersione di calore, il tutto con un notevole impatto sull’efficienza dei sistemi di riscaldamento.

In commercio esistono numerose varianti di tende da interno, ognuna con caratteristiche uniche. Scoprile tutte nel prossimo paragrafo.

Quali sono le tipologie di tende da interno?

In base al tipo di tessuto utilizzato e alla sua lavorazione, possiamo suddividere le tende in diverse categorie.

Tutte accomunate dall’eccellente capacità di isolare gli ambienti dall’esterno e allo stesso tempo migliorare il look dell’appartamento, ecco i tipi di tende più diffuse:

  • Tende morbide: una delle varianti più classiche. Si basano su ampi teli che coprono l’intera superficie della finestra cadendo dolcemente sul pavimento;
  • Tende a vetro: dal design tradizionale e allo stesso tempo funzionale, questi modelli vantano un ingombro minimo coprendo esattamente la porzione di vetro necessaria;
  • Tende a pannello: realizzate con tessuti spessi e semirigidi, queste si muovono lungo un binario allo stesso modo di una finestra scorrevole;
  • Tende a rullo: disponibili con apertura manuale o elettrica, vantano un look minimal e una grande azione isolante;
  • Tende a pacchetto: realizzate con un metodo di chiusura che ne riduce notevolmente l’ingombro, queste tende possono dotare tessuti morbidi e traslucidi o materiali sintetici;
  • Tende veneziane: elemento stilistico senza tempo, le finestre con veneziane interne riescono a filtrare con grande efficacia la luce esterna e si adattano ad ogni ambiente.

Oltre alla tipologia, il tessuto scelto varierà notevolmente aspetto e performance della tenda. Continua a leggere per scoprire quali sono i materiali più utilizzati.

Quali tessuti scegliere per le tende da interno?

Quando si parla di tende, la scelta del tessuto gioca un ruolo fondamentale. Il pregio estetico di un materiale deve abbinarsi alla perfezione alle esigenze di un ambiente in termini di illuminazione e calore.

Tra i tessuti in commercio, troviamo:

  • Lino: materiale principe per la realizzazione di tende, il lino si basa su una fibra naturale ad altissima resistenza. La grande versatilità permette di realizzare teli di ogni colore tuttavia la manutenzione richiede grande attenzione in fase di lavaggio, da effettuare a secco;
  • Cotone: restando tra i tessuti naturali, il cotone può diventare di gran pregio quando viene lavorato con un’importante quantità di fili. La sua bellezza può essere compromessa da un’eccessiva esposizione al sole che potrebbe far sbiadire i colori. Inoltre, dopo il lavaggio i teli vanno stirati;
  • Seta: tessuto elegante e di grande impatto estetico, la seta si presenta con teli semitrasparenti capaci di dare grande luminosità agli ambienti. Come per il cotone, tende a perdere brillantezza e va trattato con cura in fase di lavaggio;
  • Velluto: notevolmente oscurante e decisamente pesante, il velluto è un tessuto utilizzato in ambienti dal look estremamente barocco. Generalmente presente in appartamenti di gran lusso, questo materiale necessita di importanti sostegni a causa del suo ingente peso;
  • Poliestere: i tessuti sintetici combinano versatilità e prestazioni in un mix decisamente interessante. Utilizzato anche per riprodurre l’effetto stilistico di fibre naturali, il poliestere si lava comodamente in lavatrice e non necessita stiraggio.

In base al tessuto, potrai optare per colorazioni coerenti col arredamento o scegliere soluzioni a contrasto che renderanno le tende un elemento centrale del tuo design.

Contrariamente a quanto si possa pensare, le tende da interno possono dotare diverse tecnologie trasformandosi in un elemento attivo a sostegno del comfort in casa.

Continua a leggere e scopri come rendere efficiente ed elegante una tenda dal look moderno.

Tende da interno moderne per ambienti contemporanei

Oltre alle varianti più classiche, ancora oggi utilizzate nella maggior parte degli appartamenti, esistono diversi modelli di tende capaci di migliorare le prestazioni energetiche dell’abitazione.

Le più recenti tendenze di design si basano su look minimal e le tende sono riuscite ad adattarsi al meglio a questa nuova esigenza integrando nuove tecnologie.

Le tende a rullo e le veneziane si prestano alla perfezione a stili nordici, a questo si aggiunge anche la piena compatibilità con i sistemi domotici di ultima generazione.

Grande attenzione è posta anche all’igiene e sono disponibili anche tessuti antibatterici capaci di eliminare germi ed impurità.

Inoltre, è possibile montare motori elettrici gestiti direttamente da assistenti vocali come Alexa o Google Home.

Vuoi completare le tue finestre con tende eleganti e allo stesso tempo performanti? Scopri la linea di tende oscuranti di Coges Infissi!