fbpx

News

Ristrutturazione casa: cosa sistemare prima di fittare un immobile

La ristrutturazione casa è un passo fondamentale se si vuole mettere in affitto un immobile. Ma quali sono le fasi da seguire per mettere il tuo appartamento o la tua villa sul mercato? Facciamo il punto.

Ristrutturazione casa: un investimento per il tuo immobile

La ristrutturazione casa è un investimento necessario che frutterà nel momento in cui decidi di mettere sul mercato un immobile per venderlo o fittarlo. Una casa ristrutturata, infatti, acquista quotazioni sul mercato e sarà più facile ricavare il giusto prezzo dal suo affitto.

Naturalmente prima di avviare i lavori bisogna avere ben chiaro cosa necessita di essere sistemato e come procedere per migliorare l’immobile.  Andiamo a vedere quel che c’è da sapere prima di lanciarsi in una ristrutturazione.

Ristrutturazione casa cosa fare

Quando hai intenzione di effettuare una ristrutturazione casa cosa fare prima? Innanzitutto bisogna determinare se i lavori di ristrutturazione sono ordinari o straordinari.

Alcuni lavori, considerati di manutenzione ordinaria, non richiedono permessi comunali e comunicazioni di inizio attività. In questa categoria rientrano quegli interventi volti a rinnovare, riparare o sostituire le finiture di un immobile e a migliorare o mantenere in funzione gli impianti esistenti.

Se invece è necessario intervenire sulle opere murarie, senza però aumentare i volumi e le superfici degli immobili, e senza cambiare la destinazione d’uso della casa, sarà necessario richiedere una serie di autorizzazioni.

Inoltre, se non lo sai, ad oggi è possibile anche di usufruire di bonus per la ristrutturazione, che premiano soprattutto chi desidera migliorare l’efficienza energetica di un appartamento o villino.

Il bonus consente un tetto massimo di spesa tracciabile di 96.000 euro e una detrazione fiscale del 50% della spesa sostenuta rimborsate in 10 anni. All’interno di una ristrutturazione edilizia, è possibile anche usufruire del bonus mobili e grandi elettrodomestici ad alto risparmio energetico (classe A+), che consente un rimborso del 50% su questi acquisti per una spesa massima di 10.000 euro.

Come ristrutturare casa

Se non lo hai mai fatto, rinnovare un appartamento può essere un’impresa! Per questo motivo, sempre più frequentemente ci si affida a tecnici e/o architetti per seguire i lavori.

Il passo fondamentale nel momento in cui si affidano i lavori a terzi è mettere nero su bianco costi e tempi di consegna dei lavori, se non si vuole incorrere in spiacevoli ritardi.  E’ anche utile far valutare la condizione degli impianti idrici ed elettrici da un tecnico, in quanto molti immobili presentano impianti vetusti e poco sicuri.

Se i lavori includono opere murarie, queste dovranno essere realizzate per prime, seguite dai lavori di impiantistica e pavimentazione. Per concludere potrai passare al montaggio di infissi e tinteggiatura delle pareti.

E qui vorrei soffermarmi sugli infissi, perché sono davvero fondamentali quando si fa una ristrutturazione casa. Non è solo una questione di arredamento. Certo, è importante scegliere gli infissi in base allo stile che si vuole dare alla casa e pensare a realizzare spazi con infissi che si abbinano al colore delle pareti e ai pavimenti, per donare luce o calore alla casa.

 

Perchè gli infissi sono importanti quando si ristruttura casa

Soprattutto, però, bisogna ricordare che gli infissi di nuova generazione sono costruiti con materiali che consentono di isolare l’appartamento a livello termico ed acustico. Questo significa maggiore comfort per i futuri affittuari, che spenderanno di meno per il riscaldamento o il raffrescamento dell’immobile.

Un immobile dotato di infissi con vetri a bassa emissione e realizzati, ad esempio, in alluminio taglio termico guadagna in prestazione energetica.  Scegliendo infissi di alta qualità, nonostante la spesa iniziale, sarà possibile stabilire un prezzo di affitto adeguato alle prestazioni dell’immobile. Se quest’ultimo si trova in una zona molto trafficata, i serramenti oggi disponibili ti consentono di ridurre al minimo i rumori all’interno dell’appartamento e quindi di poterlo fittare anche a coloro che cercano la quiete dopo una lunga giornata di lavoro.

Proprio perché migliorano l’efficienza energetica della casa, per la sostituzione degli infissi è possibile beneficiare del Bonus Infissi 2019, sempre con il sistema del rimborso in 10 quote annuali del 50% della spesa sostenuta per l’acquisto con bonifico.

Se desideri serramenti di altissima qualità su Cosenza e provincia, rivolgiti a Coges Divisione Infissi, partner delle migliori marche di infissi come Schuco. Chiama lo 0984941205 per informazioni o visita l’esposizione ad Acri (CS).