News

qualità dell'aria aprendo le finestre appena svegli

Qualità dell’aria dentro casa, il ruolo degli infissi

La qualità dell’aria in un ambiente chiuso è fondamentale per evitare problemi di salute, come ci ha insegnato anche il Covid-19. Alcuni consigli su come effettuare la ventilazione di ambienti chiusi e capire il ruolo che giocano gli infissi

Una delle necessità che si hanno, sia in inverno che in estate, è quella di mantenere una buona qualità dell’aria per evitare di incorrere in tutta una serie di problemi, sia di condensa e muffa, che di salute. Un ambiente poco ventilato a lungo andare può essere causa di tosse, secchezza alla gola e anche asma. I serramenti giocano un ruolo importante in questo. Vogliamo spiegarvi perché e come fare a mantenere una giusta e corretta areazione casa.

Qualità dell’aria, perché è importante

La qualità dell’aria all’interno di una casa è fondamentale per il nostro benessere. Un’aria troppo secca può causare fastidi alla gola e agli occhi. Allo stesso modo, un’aria troppo umida può causare vari problemi alla salute e alle pareti.

aerazione casa vasistas

Gli elettrodomestici, i sistemi di climatizzazione, i detersivi emanano particelle inquinanti che rendono l’aria pesante. Ecco perché la ventilazione ambienti domestici è importante. Quest’ultima deve essere proporzionata alla grandezza delle stanze occupate e al numero di persone che abitualmente vivono quegli ambienti.

Un buon ricambio d’aria aiuta a prevenire anche la diffusione di virus e batteri, come abbiamo ahimè appreso anche a causa della pandemia di coronavirus. Le linee guida OMS parlano di 3-6 ricambi di aria all’ora in ambienti chiusi per assicurare la non diffusione del virus e di 12 ricambi in caso vi sia una persona affetta dal virus. Cambiare l’aria, anche in caso di comuni influenze o raffreddori ci aiuta ad evitare di respirare aria contaminata.

Ma quali altri fattori influiscono sulla ventilazione e che ruolo giocano in questo gli infissi?

Ventilazione ambienti chiusi, fattori da considerare

Quando si tratta di ventilazione ambienti chiusi dobbiamo considerare alcuni fattori che possono incidere sulla ventilazione e anche sul bilancio e sulla spesa energetica della casa. Ad esempio, abbiamo visto l’importanza del concetto di permeabilità dell’aria per capire quanta aria entra dai nostri infissi. A regolare il comfort abitativo a livello di qualità dell’aria e ventilazione può essere la presenza o meno di facciate ventilate, cappotti termici, sistemi di riscaldamento.

Da un punto di vista normativo sappiamo che esiste una relazione tra la superficie della stanza e la grandezza della finestra che deve garantire luce e ricambio di aria. Inoltre, l’attenzione al risparmio energetico ha portato le nostre case ad essere sempre più ermetiche. Questo però, a sua volta, richiede che in assenza di dispersioni (provenienti da eventuali vecchi cassonetti degli avvolgibili ad esempio), sia necessaria una più frequente ventilazione per garantire un adeguato ricambio di aria.

Quindi cosa fare per garantire l’aerazione casa e quale il contributo degli infissi?

Aerazione casa, naturale o meccanica?

L’aerazione casa può essere effettuata in maniera naturale (manuale) o meccanica. Che significa? L’aerazione naturale non è altro che aprire le finestre periodicamente per garantire la ventilazione degli ambienti chiusi. Per capire quanto spesso cambiare l’aria aprendo le finestre bisogna valutare la dimensione della stanza e il tipo di uso che se ne fa. In una casa, il bagno o la cucina necessiteranno una maggiore ventilazione poiché sono ambienti umidi. Una mancata aerazione può causare problemi di condensa, ad esempio. Ma ricordate: non dovete tenere le finestre aperte per ore. Basteranno pochi minuti per avere un soddisfacente ricambio di aria!

Infissi con ventilazione meccanica?

Scegli la qualità e la professionalità di Coges Divisione Infissi e Schuco!

Da Coges trovi professionalità e consulenza energetica gratuita per il miglior comfort abitativo

I serramenti sono importanti, anche in caso di aerazione naturale. Si può scegliere infissi con sistemi a vasistas/battente che consentono di far cambiare l’aria senza dover necessariamente spalancare l’intera anta. Alcuni di questi serramenti sono dotati anche di apertura estate/inverno. È possibile cioè regolare l’apertura in base alle stagioni.

In alternativa si può ricorrere alla ventilazione meccanica. Si tratta, come abbiamo visto nell’approfondimento dedicato ai sistemi Schuco, di sistemi di aerazione montati nel telaio o nel cassonetto dei tuoi serramenti, che permettono di areare la casa in maniera automatica. Alcuni sono fissi, altri si aprono in base al raggiungimento di una certa temperatura o livelli di CO2 nell’aria. Sono quindi sistemi legati alla domotica.

Esistono poi sistemi ancora più complessi con motori e flussi di aria per estrarre e immettere l’aria. In questo caso è importante scegliere il giusto tipo di serramento.

Da Coges Divisione Infissi la consulenza energetica e l’assistenza in fase di progettazione sono garantite. Prendi un appuntamento con il nostro consulente specializzato e realizza la casa dei tuoi sogni. Chiama lo 0984941205 per info e prenotare una consulenza gratuita.