News

Marcatura CE serramenti, cos’è?

La marcatura CE serramenti è un obbligo di legge, requisito indispensabile per la commercializzazione di serramenti esterni e interni in Europa. Quel che bisogna sapere per essere sicuri che i nostri infissi siano a norma.

Marcatura CE serramenti che cos’è

La marcatura CE serramenti è una marcatura che riguarda tutti i prodotti da costruzione fabbricati e commercializzati nell’Area Economica Europea (EEA). Il marchio “CE” fu introdotto il 2 febbraio 2010 con Direttiva Europea 89/106, successivamente sostituito dal Regolamento EU n. 305/2011.
Fu introdotta con lo scopo di facilitare il commercio all’interno dell’area economica UE, ma allo stesso tempo di garantire gli stessi standard di produzione e valutazione dei prodotti realizzati dai paesi membri.

La marcatura Ce è importantissima poiché  testimonia che un prodotto è idoneo alla commercializzazione e all’uso. Per questo motivo, deve essere apposta prima di essere immessa sul mercato e garantisce le prestazioni del prodotto senza la posa in opera.

In particolare, i prodotti che ricevono il marchio rispecchiano i seguenti requisiti definiti dal Regolamento:

1. Resistenza meccanica e stabilità
2. Sicurezza in caso di incendio
3. Igiene, salute, ambiente
4. Sicurezza nell’impiego
5. Protezione contro il rumore
6. Risparmio energetico e ritenzione del calore
7. Uso sostenibile delle risorse naturali

Vuoi essere certo che i tuoi infissi siano a norma CE?

Non hai che da acquistarli da Coges!

Da Coges Divisione Infissi trovi infissi e serramenti delle migliori marche come Schuco, che garantisce tutti gli standard europei in questo settore.

Vieni a trovarci ad Acri CS oppure chiama lo 0984941205.

A quali serramenti si applica

Il simbolo CE si applica a tutta una serie di prodotti utilizzati per opere edili, che vanno dal cemento, ai serramenti. In quest’ultimo caso, i serramenti interni che devono essere dotati di marcatura CE obbligatoria sono

  • porte e finestre
  • portefinestre
  • persiane
  • chiusure oscuranti
  • serramenti scorrevoli
  • tende esterne
  • finestre da tetto
  • accessori (ad es. vetri, maniglie, maniglioni, cerniere, serrature, chiavistelli)

Anche i serramenti esterni (portoni esterni, cancelli, porte tagliafuoco esterne etc..)  hanno una marcatura, ma che si ottiene con metodi diversi.

Marcatura ce chi la rilascia

La marcatura CE chi la rilascia?  Questa è responsabilità del costruttore/ fabbricante o del suo legale rappresentante in Europa. Al fine di poter apporre la marcatura, quest’ultimo dovrà sottoporre il prodotto a prove ITT (prove di calcolo teorico e comparazione con prodotti campione conformi). Dovrà poi effettuare  il controllo di produzione di fabbrica. Infine dovrà presentare la dichiarazione di prestazione che attesta la conformità in termini di sicurezza e salute. Il produttore deve anche conservare la documentazione per 10 anni.

Oltre a questi il prodotto a marchio CE può disporre anche di manuale d’uso e manutenzione.

Il marchio deve essere apposto in maniera leggibile o visibile sul prodotto. In alcuni casi il marchio si può trovare sull’imballaggio o sui documenti che accompagnano il serramento. Il marchio “CE” generalmente è seguito dalle ultime due cifre della prima apposizione del marchio e identificativo del fabbricante.

L’omessa marcatura da parte del fabbricante rende il prodotto non idoneo all’uso e quindi non commercializzabile.

Secondo il D.Lgs 106/2017  l’omessa marcatura è perseguibile penalmente e civilmente ed andare incontro a sanzioni pecuniarie anche grosse. Inoltre, chi acquista un prodotto che si rivela essere senza marcatura CE ha diritto alla risoluzione del contratto di vendita e del rimborso della spesa sostenuta.

La marcatura CE è un obbligo e quindi se acquisti infissi e serramenti assicurati che questi ne siano dotati. ne va della tua sicurezza e della tua spesa!

Per essere certi di avere serramenti con marcatura CE, rivolginti ai professionisti del settore. Da Coges Divisione Infissi produciamo e vendiamo solo infissi e serramenti che recano la certificazione CE come prevede la legge