vgo('process');

Chiedici il massimo,
goditi il risultato

Cookie policy

Vuoi sapere se le finestre con ventilazione meccanica controllata riescono davvero a mantenere l’aria pulita e a prevenire la formazione di muffa e cattivi odori nei tuoi ambienti?

O vuoi sapere se davvero la ventilazione meccanica per finestre può farti risparmiare in bolletta?

Tutte le risposte che cerchi sulle finestre di ultima generazione con sistemi di ventilazione meccanica integrati sono in questo articolo. 

E ti invitiamo a leggerlo con attenzione fino alla fine, se vuoi vivere meglio la tua casa e renderla più efficiente dal punto di vista energetico con soluzioni a misura delle tue esigenze. 

È giunto il momento di dire addio a muffa, umidità e aria viziata in casa!

Finestre con ventilazione meccanica controllata: la soluzione giusta per respirare sempre aria pulita

Per realizzare edifici confortevoli è importante prestare attenzione alla gestione ottimale della temperatura e della qualità dell’aria indoor. Una regola che vale sia per gli ambienti domestici che per tutti gli ambienti di lavoro. 

Sapevi che l’aria indoor, proprio quella che respiri per tante ore al giorno, può essere più inquinata di quella esterna? 

“Ma io apro costantemente le finestre!”

Bene, questa è un’ottima abitudine per favorire il ricambio dell’aria in casa e abbassare il livello di umidità. Ma non sempre è possibile aprire le finestre più volte al giorno, soprattutto quando trascorriamo tante ore fuori casa per lavoro o impegni vari. 

Inoltre, aprire le finestre significa anche consumare di più. Perché? Durante le stagioni più fredde dell’anno, aprire le finestre provoca la fuoriuscita del calore dagli ambienti, che si traduce in consumi elevati a causa dell’impianto di riscaldamento che dovrà restare acceso per più tempo. In estate, succede più o meno lo stesso, ma in questo caso l’aria calda esterna che entra in casa dovrà essere raffrescata. Ancora una volta, consumi elevati per spingere al massimo i condizionatori. 

C’è di più. 

Non tutti abbiamo la fortuna di vivere in aperta campagna o in zone dove lo smog è pressoché pari a zero. Sai cosa significa questo? Banalmente, aprendo le finestre per migliorare la qualità dell’aria indoor peggiori la situazione, facilitando l’ingresso di particelle nocive all’interno dei tuoi ambienti. 

Ma con le finestre con ventilazione meccanica controllata è tutta un’altra storia. Anzi, è tutta un’altra aria!

La soluzione che stiamo per mostrarti diventa indispensabile anche in progetti di ristrutturazione e riqualificazione energetica che prevedono un “isolamento spinto” con posa in opera di cappotto esterno e nuovi infissi per risolvere il problema della dispersione termica. 

Perché?

Te lo diciamo subito. 

Ecco un altro valido motivo per scegliere le finestre con ventilazione meccanica controllata per importanti progetti di riqualificazione energetica 

Non è solo un problema di cattivi odori in casa. 

La qualità dell’aria all’interno degli edifici viene compromessa a causa dell’anidride carbonica prodotta dalla respirazione, o dalla possibile emissione di sostanze nocive da parte di arredi e materiali.

In più, c’è il problema degli ambienti perfettamente isolati dal punto di vista termico. 

In parole molto semplici, se hai in progetto specifici lavori per rendere più efficiente la tua casa (a basso consumo!), magari realizzando un cappotto termico esterno e la posa in opera di nuovi infissi per rendere tutto l’involucro edilizio a tenuta, devi sapere che sicuramente riuscirai ad abbassare i costi in bolletta (zero ponti termici = zero dispersione di calore), ma potresti peggiorare la qualità dell’aria. 

La tua casa sarà perfettamente isolata ma potrebbero sorgere problemi per quanto riguarda la salubrità degli ambienti. Infatti, con un involucro edilizio a tenuta, il calore resterà “intrappolato” all’interno della tua casa (e questo è buono dal punto di vista del risparmio energetico), ma l’aria nei vari ambienti tenderà a saturarsi di umidità con maggiore facilità (cucinare, fare la doccia, lasciare i vestiti in casa ad asciugare sono tutte attività che contribuiscono a fare aumentare il tasso di umidità indoor).

E cosa succede quando il tasso di umidità indoor è troppo alto? Inizia a formarsi la muffa intorno alle finestre e in altri punti della casa. E se manca una costante ventilazione degli ambienti ecco che spunta la SBS (Sick Building Syndrom – Sindrome dell’edificio malato) che si manifesta con mal di testa, stanchezza, malessere generale e difficoltà di concentrazione. 

Respirare per tante ore al giorno aria viziata fa male alla salute!

Purtroppo, come già detto, aprire costantemente le finestre per far arieggiare casa in modo naturale è sicuramente una buona abitudine, ma potrebbe non bastare. In più, potrebbe giocare a sfavore del risparmio energetico.

Detto ciò, non ci resta che osservare da vicino le finestre con ventilazione meccanica controllata, che assicurano il ricambio dell’aria restando chiuse, in modo automatico e recuperando il calore

Ecco come funziona la ventilazione meccanica integrata per finestre

La Ventilazione Meccanica Controllata è un sistema che consente di avere un costante ricambio di aria pulita e asciutta in tutti gli ambienti, con la possibilità di recuperare il calore che viene espulso. E gli innovativi sistemi 𝐒𝐜𝐡𝐮̈𝐜𝐨 𝐕𝐞𝐧𝐭𝐨𝐓𝐡𝐞𝐫𝐦 𝐓𝐰𝐢𝐬𝐭 e 𝐒𝐜𝐡𝐮̈𝐜𝐨 𝐕𝐞𝐧𝐭𝐨𝐅𝐫𝐚𝐦𝐞 𝐀𝐬𝐨𝐧𝐢𝐜 per la 𝐯𝐞𝐧𝐭𝐢𝐥𝐚𝐳𝐢𝐨𝐧𝐞, integrabili nelle finestre, sono stati progettati proprio per questo, cioè per farti vivere meglio la casa e respirare sempre aria pulita senza aprire le finestre. 

Ma come funzionano? 

Gli innovativi sistemi di 𝐒𝐜𝐡𝐮̈𝐜𝐨 che proponiamo ai nostri clienti – siamo Premium Partner 𝐒𝐜𝐡𝐮̈𝐜𝐨 e possiamo realizzare serramenti su misura per qualsiasi progetto – sono studiati per il ricambio forzato dell’aria, cioè per espellere le particelle nocive che ci sono nell’aria indoor e far entrare solo aria pulita, attraverso un sistema con appositi filtri per ripulire l’aria, che funziona ininterrottamente senza aprire le finestre. E questo non può che migliorare il comfort abitativo.

Inoltre, il calore espulso viene recuperato.

La finestre con ventilazione meccanica controllata di 𝐒𝐜𝐡𝐮̈𝐜𝐨 hanno 2 ventilatori, che a intervalli regolari, invertono la direzione del flusso d’aria operando in modo simmetrico: l’aria esterna viene convogliata attraverso l’unità di recupero di calore, che ne aumenta la temperatura grazie a un tasso di recupero del calore fino all’80%. Poi, viene filtrata e immessa all’interno.

Tutto questo si traduce in minimo dispendio energetico e massima resa, grazie a sistemi integrati nella finestra che non si vedono e non si sentono!

Scegli le tue finestre con ventilazione meccanica controllata con il supporto di professionisti qualificati

Se sei arrivato a leggere fin qui, è perché sei alla ricerca dei migliori sistemi che ti fanno respirare solo aria pulita in casa, strizzando l’occhio al risparmio energetico. 

E soprattutto, perché vuoi avere la garanzia del risultato!

Noi di Coges Infissi siamo qui per non farti commettere errori nella scelta dei tuoi nuovi serramenti, grazie al Sistema UNICOGES, il metodo che ci permette di lavorare al tuo progetto con l’unico obiettivo di realizzare la casa che desideri (sfruttando le nuove agevolazioni grazie al nostro Ufficio Fiscale).

Se vuoi avere al tuo fianco professionisti qualificati che non si limitano a vendere solo il prodotto, ma che analizzano il tuo caso per trovare soluzioni su misura, clicca qui e richiedi subito una consulenza personalizzata

Il Sistema UNICOGES è per chi non si accontenta delle soluzioni standard, per chi vuole al suo fianco un’intera squadra di consulenti e tecnici qualificati e per chi vuole la sicurezza di un servizio a 360°. 

Clicca qui e scopri la linea diretta con il servizio UNICOGES per le tue nuove finestre con ventilazione meccanica controllata.