News

edicficio con facciata a doppia pelle

Facciate a doppia pelle, in cosa consistono

Tra i tipi di involucro degli edifici, le facciate a doppia pelle sono tra le più contemporanee e le più innovative in termini di utilizzo di tecnologie e materiali. Continua la panoramica di Coges Divisione Infissi sulle tipologie di facciate  in periodo di Superbonus 100%.


Negli ultimi anni, la progettazione edilizia si è costantemente evoluta per offrire soluzioni innovative che siano in grado di dare il massimo sia in termini architettonici, sia in termini di comfort abitativo. Un occhio di riguardo lo hanno avuto le soluzioni per garantire isolamento termico e risparmio energetico. Le facciate a doppia pelle fanno parte di queste soluzioni. Una tipologia di facciata continua, offre un elegante connubio tra design e innovazione tecnologica. Vediamo di cosa si tratta.

Cambiare gli infissi con l'ecobonus senza sorprese?

Basta affidarsi ai professionisti!

Da Coges Divisione Infissi troverai i migliori infissi, consulenza energetica gratuita e assistenza per accedere agli incentivi previsti dall’Ecobonus!
Cosa aspetti?

Vieni a trovarci!

Facciate a doppia pelle, cosa sono

La facciata a doppia pelle costituisce un ulteriore passo in avanti nella realizzazione di involucri edilizi che mirano ad assicurare bellezza, sicurezza e risparmio energetico dell’edificio che rivestono. Si tratta di una tipologia di facciata continua che è costruita con un doppio strato di paramenti. Da qui il termine a doppia pelle.

Questo tipo di facciata offre molteplici vantaggi. Il primo è di carattere energetico. Il secondo riguarda la sicurezza antincendio e la resistenza agli agenti atmosferici. Il terzo è quello di offrire soluzioni architettoniche in armonia con il paesaggio ed esteticamente piacevoli grazie all’utilizzo del vetro. Un esempio è la famosa Torre Agbar di Barcellona, dove la parate esterna in vetro è costituita da elementi lamellari apribili e orientabili.

Un dettaglio della facciata di Torre Agbar, Barcellona

Ecco come sono realizzate.

Facciata doppia pelle, come funziona

La facciata doppia pelle viene realizzata lungo una parte o lungo tutta la superficie verticale dell’edificio. Alla base del suo funzionamento vi è quello che in gergo si chiama “effetto camino“. In sostanza,  questi involucri hanno due strati all’interno dei quali si crea un’intercapedine la cui funzione è quella di rilasciare il calore in estate e trattenerlo in inverno.
Dunque è un tipo di facciata che nasce proprio per offrire isolamento termico e regolare l’apporto di calore, ma anche di luce, ai fini di un buon bilancio energetico delle unità abitative.

Come si realizza? Per fare una facciata a doppia pelle abbiamo:

  •  strato interno che è la chiusura dell’edificio
  • intercapedine d’aria
  • strato esterno in vetro singolo (ma può essere anche doppio) ancorato all’edificio

L’intercapedine, che può estendersi per l’intera superficie orizzontale e verticale dell’edificio o sol parte di esso, serve a fare risalire l’aria calda in estate e quindi rendere meno caldi gli ambienti, oppure trattenerla in inverno per evitare un eccessivo raffreddamento. Ne esistono anche delle varianti in alternativa a quella continua

Altre tipologie

Invece che continue, le facciate a doppia pelle possono essere anche realizzate per

  • singolo piano
  • a intercapedine per cellula, dove questa soluzione è limitata ad una singola cellula della facciata e serve a realizzare interventi più mirati

Le facciate a doppia pelle possono essere ventilate e non, dette anche a intercapedine stazionaria.  Possono essere realizzate con superfici opache, ma la maggior parte sono realizzate con la superficie esterna in vetro.

Facciata doppia pelle vetro

L’elemento vetro in una facciata a doppia pelle si inserisce davanti al serramento e può essere in vetro monolitico o vetrocamera. I benefici di quest’ulteriore involucro in vetro sono molteplici.

Innanzitutto servono a proteggere gli infissi dal vento e da altri agenti atmosferici.  Garantiscono l’apertura delle finestre per una ricambio naturale dell’aria in costruzioni molto alte come torri e grattacieli, evitano la formazione di condensa. Ma soprattutto servono anche a evitare l’eccessivo riscaldamento in estate dovuto all’irraggiamento solare.

Se costruita con appositi vetri selettivi, la parete esterna in vetro può fungere appunto da schermatura solare. Infine questo strato esterno serve ad aumentare ulteriormente l’isolamento acustico, oltre che termico.

Se vuoi ristrutturare la tua abitazione in villetta, o cambiare gli infissi del tu appartamento in condominio che sta effettuando la ristrutturazione della facciata, affidati a professionisti per evitare sorprese! Da Coges Divisione Infissi troverai professionalità e competenza e un servizio di consulenza energetica gratuita. E ricorda che gli infissi , quelli buoni, contribuiscono al salto di due classi energetiche previste per ottenere l’ecobonus!

Chiama lo 0984941205 per un appuntamento con il nostro consulente!