News

persona che sta per sanificare infissi

Come sanificare un ambiente: pulizia dei serramenti

Come sanificare gli ambienti e i serramenti? In questo periodo, la disinfezione e la sanificazione sono diventati aspetti essenziali della pulizia. Facciamo una panoramica sulla disinfezione degli ambienti con un focus sugli infissi.

Come sanificare gli ambienti, la casa, gli indumenti è diventata una cosa di ordinaria amministrazione a causa della pandemia di Covid-19. Prima del coronavirus sanificare, disinfettare le case e i luoghi pubblici facevano parte della manutenzione straordinaria, a cui si ricorreva solo in casi eccezionali. Oggi, purtroppo, la sanificazione è diventata una necessità. Vediamo allora cosa si può fare, e come sanificare gli infissi.

Come sanificare un ambiente

Come rendere sano un ambiente? Esistono diversi metodi per farlo. Dipende ovviamente dal tipo di ambiente, dalla grandezza dello stesso e dall’utilizzo a cui è destinato. Con l’insorgere dell’epidemia di coronavirus abbiamo imparato che per disinfettare le superfici non basta la normale pulizia ma c’è bisogno di sostanze in grado di sanificare tutto ciò su cui si può depositare il virus insieme ad altri germi, batteri ed allergeni. Ma che vuol dire sanificare?

Non sai come pulire o disinfettare gli infissi?

Non rischiare di rovinarli con prodotti nocivi!

I clienti di Coges Divisione Infissi hanno a disposizione un servizio di assistenza gratuita!

Cosa significa sanificare

Cosa significa sanificare? Sanificare significa eliminare agenti patogeni e contaminanti che non vengono normalmente eliminati con la normale pulizia. Per farlo sono necessari agenti chimici , detergenti e disinfettanti, biocidi in grado di distruggere appunto germi, batteri, virus e allergeni e rendere l’ambiente sano.

Affinché la sanificazione possa avere luogo ed essere efficace bisogna prima pulire ed eliminare lo sporco. Successivamente si applicano i prodotti disinfettanti. Quindi la sanificazione non esclude la normale pulizia, ma la potenzia. per eliminare la carica batterica dalle superfici si utilizzano prodotti specifici tra cui: candeggina, soluzioni a base alcolica o con acqua ossigenata e disinfettanti spesso riconosciuti come “presidio medico chirurgico”. Queste sostanze sono definite tali poiché formulate per distruggere batteri, virus, funghi , insetti e anche topi e che vengono usati in ambienti sterili come quelli in cui si opera.

Ma quali di queste sono buone per disinfettare gli infissi?

Sanificazione dei serramenti

Per la sanificazione degli infissi bisogna stare attenti a non usare le sostanze sbagliate che possono intaccare le vernici o le essenze in legno che danno ai nostri infissi colore e finiture.  Per questo la disinfezione degli infissi, siano essi in pvc, alluminio o legno deve avvenire con acqua calda e un detergente neutro utilizzando un panno in microfibra ben strizzato. Questo non rovinerà la vernice. Se invece userete candeggina e alcol rischiate di opacizzare o rovinare gli infissi.  potete usare eventualmente una soluzione a base di 3 pari di acqua e 1 di aceto.

Invece per quanto riguarda le maniglie o i maniglioni , questi andranno prima puliti e poi disinfettate con soluzioni acquose a base alcoliche.   L’importante è poi disinfettare il resto delle superfici. Un’ulteriore sanificazione dell’aria e delle superfici si può ottenere con la pulizia a vapore , oppure con un generatore di ozono. fondamentale la ventilazione degli ambienti prima di soggiornarvi.

Ricorda, da Coges Divisione Infissi siamo sempre a tua disposizione per offriti un’assistenza personalizzata per risolvere i problemi legati alla manutenzione degli infissi. Contattaci per richiedere assistenza o consulenza gratuita su come prenderti cura dei tuoi infissi.