News

motore per tapparelle elettriche come installarlo

Motore per tapparelle: come si collega il motore?

Il motore per tapparelle ha sicuramente cambiato il modo di concepire uno degli elementi più importanti della casa.

I sistemi di apertura automatici dei serramenti contribuiscono ad aumentare notevolmente il comfort di un’abitazione.

Sono diventati un vero must negli appartamenti di ultima generazione, per esempio possono migliorare l’efficienza di finestre di grandi dimensioni.

Installare un motore elettrico è un’operazione non eccessivamente complessa, ma da effettuare con la massima precisione: un errore nel collegamento elettrico potrebbe inficiare il funzionamento delle tapparelle o, in casi peggiori, provocare un pericoloso corto circuito.

In questo articolo di Coges Divisione Infissi ti spiegheremo come collegare il motore delle tue tapparelle elettriche in poche semplici mosse.

Cosa è il motore per tapparelle e come funziona

Si tratta di una particolare tipologia di motore elettrico che si presenta come un lungo tubo. La caratteristica principale di questa piccola unità è l’eccellente forza di sollevamento, un elemento fondamentale per sollevare rapidamente le tapparelle senza “singhiozzi” nel movimento.

Basato sulla comune corrente 220 V, il suo circuito è generalmente associato ad un invertitore di fase che permette di alzare ed abbassare i serramenti tramite un comando a due pulsanti.

Questa tecnologia si adatta facilmente a ogni contesto: esiste anche una tipologia di motore per tapparelle pesanti capace di reggere carichi della portata di 140 Kg.

Oltre al pulsante, installabile direttamente nelle comuni placchette per interruttori, puoi migliorare notevolmente il comfort della tua casa scegliendo un motore per tapparelle con telecomando.

In questo caso, disporrai di un comando remoto che ti permetterà di oscurare l’ambiente senza alzarti dal divano o addirittura chiedere al tuo assistente virtuale (ad esempio Alexa) di regolare l’illuminazione per te grazie ad un sistema domotico centralizzato.

Come fare il collegamento elettrico alle motorizzazioni delle tapparelle

Il lavoro da svolgere è molto semplice, ma bisogna seguire alcuni passaggi fondamentali per non commettere errori.

Prima di tutto, ricorda di abbassare il contatore principale per assicurarti di lavorare in piena sicurezza. Sistema la scala in una posizione comoda per poter operare all’interno del cassonetto della tapparella.

Se stai lavorando su un motore per tapparelle con telecomando, assicurati che non ci sia alcuna interferenza. Il consiglio generale è quello di tenere le due riceventi ad almeno 3 metri di distanza.

Una volta effettuate le operazioni preliminari, i passaggi sono i seguenti:

  • Misura la distanza tra il supporto del motore per tapparelle e la centralina poi taglia uno spezzone di filo lasciando pochi centrimetri di eccesso: un cavo troppo lungo potrebbe aggrovigliarsi nella tapparella bloccandola;
  • Porta il cavo elettrico dal motore alla centralina assicurandoti che sia quanto più distante possibile dai meccanismi della tapparella. Puoi servirti dei chiodini fermacavo per mettere in sicurezza tutto il percorso;
  • Giunto a destinazione, estrai dalla guaina i 3 fili che costituiscono il cablaggio e spellali.

Ora disporrai di 3 fili:

  1. Giallo-verde: si tratta della messa a terra, dovrai collegarlo nella centralina dove è riportata la lettera G;
  2. Blu: il cavo neutro sarà collocato nella N;
  3. Marrone: la fase. Questa va collocata nel morsetto AC.

Alcuni tra i migliori motori per tapparelle elettriche prevedono anche due ulteriori cavi colorati in bianco e nero. Questi servono ad azionare il serramento anche in assenza di telecomando e vanno collegati ad un pulsante con “contatto normalmente aperto”.

In questo modo, tramite un semplice comando, il motore si muoverà col seguente ciclo: Salita – Stop – Discesa – Stop – Salita.

Per concludere l’operazione, ti occorrerà collegare la spina della centralina ad una presa di corrente e verificare il corretto funzionamento. Se stai operando su più motori radiocomandati, durante la configurazione assicurati di tenere in corrente solo il motore su cui stai lavorando, in questo modo sarai certo di configurare il telecomando per la tapparella giusta.

Motorizzare le tapparelle di casa è più economico di quanto tu possa immaginare, continua a leggere e scopri di più sui costi.

Motore per tapparelle: quali sono i prezzi?

La larga diffusione degli impianti domotici ha reso il motore per tapparelle un prodotto facilmente reperibile e la presenza di numerose aziende ha notevolmente favorito la concorrenza.

Prendendo per esempio un comune motore elettrico con coppia di 50 Nm, per una portata di circa 100 Kg, con un budget tra i 35 € e i 60 € porterai a casa un articolo di buona qualità. Nel caso dei modelli radiocomandati, le cifre partono da 90 € fino a 150 € per le varianti certificate per Alexa e altri assistenti vocali.

I motori per tapparelle elettriche possono inoltre dotare un sistema di sicurezza che ti permetterà di azionarle anche in caso di blackout: questo dispositivo ha un costo medio di 50€.

Un buon motore elettrico va necessariamente abbinato ad un serramento di alta qualità, da Coges Divisione Infissi troverai un’ampia selezione di serramenti di altissimo livello.

Contattaci e ti aiuteremo a scegliere il modello più adatto alle tue esigenze.