fbpx

News

manuele pincitore coges intervista

Manuele Pincitore e la sua esperienza nella Scuola della Qualità Shuco

Coges promuove da sempre la formazione dei propri dipendenti. In un’intervista l’esperienza di Manuele alla Scuola della Qualità Schüco.

Facciate e nuove tecnologie di progettazione, la formazione della Scuola della Qualità Schüco

La Scuola della Qualità di Schüco ha organizzato, lo scorso 14 novembre, un workshop interamente dedicato al tema della lavorazione delle facciate. Il nostro responsabile tecnico Manuele Pincitore ha partecipato alla giornata di formazione. Ecco una breve intervista su quanto appreso durante il workshop.

1. Ciao Manuele, presentati. Che mansioni svolgi all’interno dell’azienda Coges Divisione Infissi?

Ciao a te. Sono Manuele Pincitore, ho 29 anni e svolgo attività lavorativa in Coges Divisione Infissi ormai da un po’ di tempo. All’interno dell’azienda sono il responsabile tecnico per quanto riguarda il settore di Schüco Alluminio.

2. A Padova, presso la Scuola della qualità gestita da Schüco Italia, si è tenuto lo scorso 14 novembre un workshop sulle Lavorazioni delle Facciate. Quanto è importante, per un’azienda, contribuire alla formazione dei propri dipendenti?

Innanzitutto ringrazio i miei titolari per avermi permesso di frequentare il workshop. Penso sia stata un’esperienza veramente importante per me, in quanto mi ha dato la possibilità di apprendere tantissime nozioni, utili per migliorare il mio lavoro. Quindi, tornando alla tua domanda, penso che l’incentivazione da parte dell’azienda ad accedere a corsi di formazione sia fondamentale.

 

Cerchi infissi e serramenti a Cosenza e provincia?

 Basta cercare! COGES è quello che fa per te.

Chiama lo 0984 941205.

 
3. L’argomento trattato, le lavorazioni delle facciate, comprendono un serie di servizi che mirano all’alta tecnologia e a un gusto estetico moderno per il proprio immobile. Innovazioni che il marchio Schüco ben riflette nei suoi prodotti. Quanto è stato formativo il confronto con i docenti altamente qualificati della “Scuola della qualità”?

Ho ritenuto questo confronto molto formativo. Il corso ha trattato l’argomento a 360°. Dopo una prima fase di teoria, ci hanno portati in officina piloti per farci toccare con mano i materiali e vedere le lavorazioni che ci permettono di realizzare una facciata. Una marcia in più che mi permette di avere maggiore consapevolezza sui prodotti e sulle nuove tecnologie che ci permettono di realizzare le facciate.

4. Questi eventi portano a un confronto costruttivo con professionisti del settore provenienti da altre regioni e realtà lavorative. Confronto che è motivo di crescita, per lo scambio attivo di esperienze e pareri. Cosa ne pensi?

Il confronto con varie aziende e con il personale proveniente da altre regioni è stato molto positivo. Ogni facciata ha una sua progettazione e, quindi, una sua idea. Scambiare opinioni e metodologie di lavoro ha costituito un forte momento di crescita.

5. Quanto è importante per te la formazione acquisita durante il workshop, da utilizzare per rispondere a tutte le esigenze del cliente?

È stata molto importante, in quanto abbiamo visto e approfondito tutte le tipologie di facciate come: montanti e traversi, a cellule, le riportate. Riuscire a rispondere a tutte le esigenze del cliente è molto più semplice, sia in fase di progettazione che realizzazione della facciata.