News

pulire gli infissi in alluminio

Come pulire l’alluminio degli infissi sporchi

Comprendere come pulire l’alluminio dei tuoi infissi è importante per far sì che non si usurino con il passare del tempo. Anche una scorretta pulizia, inoltre, può contribuire a danneggiarli in maniera permanente.

Scopriamo, leggendo questo articolo, come effettuare questa operazione senza danneggiare gli infissi.

È importante conoscere i prodotti giusti da utilizzare, le tecniche più adatte al tipo di finestra o porta che devi trattare.

Nonostante ciò, non devi affatto pensare che la pulizia degli infissi in alluminio sia difficile, tutt’altro.

Se vuoi sapere come fare per pulire l’alluminio negli infissi, continua a leggere questo nuovo articolo di Coges infissi.

Come e perché pulire l’alluminio dei tuoi serramenti

L’alluminio è un materiale leggero e duttile, che non si ossida facilmente ed è molto resistente. Inoltre, è un buon conduttore termico, per questo viene utilizzato nella costruzione di porte e finestre.

Gli infissi però, trovandosi all’esterno delle nostre abitazioni, sono costantemente esposti agli agenti atmosferici, oltre che alla polvere e allo smog.

Per questo motivo si sporcano molto facilmente e, se non vengono puliti con costanza, rischiano di opacizzarsi e ingiallirsi.

In realtà, occuparsi della pulizia di porte e finestre in alluminio non è affatto complesso. Basteranno pochi prodotti, qualche accorgimento, un po’ di cura e i tuoi infissi torneranno come nuovi.

La frequenza della pulizia dipenderà dal tipo di infisso e dal luogo in cui abiti. In centro città c’è molto più smog che in periferia, dunque sarà preferibile pulirli una volta al mese.

Stesso discorso vale per le case al mare, i cui infissi sono attaccati dalla salsedine e richiedono una pulizia più ricorrente.

In tutti gli altri casi, sarà sufficiente dedicarsi a questa attività una volta ogni tre o quattro mesi.

Continua a leggere per scoprire come pulire l’alluminio delle tue finestre con rimedi naturali.

Come pulire infissi in alluminio molto sporchi

Esistono tanti modi diversi per pulire gli infissi in alluminio e farli durare di più nel tempo. Naturalmente, in commercio esistono molti prodotti chimici utili a questo scopo.

Se non vuoi affidarti alla chimica e preferisci procedere con prodotti fai da te, allora vediamo quali sono i principali.

  • Acqua calda;
  • Aceto;
  • Sapone di Marsiglia;
  • Bicarbonato;
  • Olio di semi di lino: utile per lucidare, come vedremo più avanti.

Il primo passaggio è semplicemente con un panno immerso in acqua calda. Rimuoverà lo strato superficiale di polvere e sporco.

Non dimenticare di agire anche sulle fessure e le guarnizioni: per farlo, puoi servirti di uno spazzolino, che ti aiuterà a raggiungere anche i punti più difficili.

A questo punto puoi scegliere di procedere con tre modalità differenti:

  1. Sciogli un cucchiaio di sapone di Marsiglia in un litro di acqua calda. Passalo sulla superficie con un panno in microfibra;
  2. Diluisci mezza tazza di aceto in un litro di acqua calda e, se ritieni, anche un po’ di sapone per piatti. Con un panno imbevuto della soluzione passa su tutta la superficie, lascia agire, risciacqua e asciuga con un panno pulito;
  3. Miscela due cucchiaini di bicarbonato in un litro di acqua. Strofina gli infissi servendoti di una spugna morbida.

Ricorda che non è assolutamente consigliato l’utilizzo di prodotti aggressivi e abrasivi, come acidi e alcool.

Leggi il prossimo paragrafo per scoprire in cosa si differenzia la pulizia di infissi in alluminio verniciato.

Come effettuare la pulizia di infissi in alluminio verniciato

Gli infissi in alluminio verniciato sono decisamente più delicati, dunque richiedono qualche attenzione in più.

Per prima cosa, evita di utilizzare strumenti affilati e appuntiti, che potrebbero far saltare la vernice. Successivamente, segui questi passaggi:

  1. Lava tutti i serramenti con un panno umido immerso in acqua calda;
  2. Sciogli due cucchiai di bicarbonato in un litro di acqua;
  3. Strofina molto delicatamente con un panno morbido;
  4. Ripeti il passaggio se lo ritieni opportuno;
  5. Non è necessario risciacquare. Puoi asciugare con un panno per vetri.

Nel caso delle guarnizioni, ti consigliamo di lasciarle asciugare naturalmente, per evitare di strofinare troppo e danneggiarle.

Se sostituisci il bicarbonato con il sapone di Marsiglia, allora ti consigliamo di risciacquare.

Trattandosi di un materiale di prima qualità, se pulito correttamente allora l’infisso avrà una lunga durata assicurata.

L’ultima cosa da sapere nella pulizia degli infissi in alluminio è come lucidarli. Vediamo nel prossimo paragrafo cosa utilizzare per far brillare le tue porte e finestre.

Pulire e lucidare gli infissi in alluminio

Ultimo step per la pulizia dei tuoi serramenti in alluminio è la lucidatura. Anche in questo caso, puoi trovare tanti prodotti in commercio pensati appositamente per questo scopo.

Per utilizzare un metodo fai da te, invece, puoi servirti di oli naturali, come l’olio di lino.

Puoi passarlo con un panno inumidito, ma in piccolissime quantità, su tutta la superficie che desideri lucidare.

Oltre a far brillare i tuoi infissi, l’olio di lino contribuirà a creare una barriera protettiva contro i danni provocati dagli agenti atmosferici.

Un’altro aspetto positivo di questo olio è il suo potere di ravvivare il colore degli infissi, specialmente quelli che ormai hanno qualche anno e che tendono ad opacizzarsi.

Tutti questi consigli sono molto validi se intendi utilizzare prodotti naturali per la pulizia delle tue porte e finestre. Non dimenticare però, ti testare prima ogni prodotto su una piccola parte, per essere sicuri che non provochi danni.

In ogni caso, per la pulizia e la manutenzione degli infissi in alluminio è sempre chiedere consiglio a dei professionisti del settore.

 

Affidati a Coges Divisione Infissi e richiedi una consulenza gratuita ai nostri professionisti:

Contattaci per info, consulenza gratuita e preventivi