News

finestra in legno con coprifili

Coprifili, che cosa sono e a cosa servono

Mai sentito parlare di coprifili per le finestre o le porte? Se non sapete cosa sia un coprifilo, questo articolo  firmato Coges vi spiegherà l’utilità dei coprifili per infissi.

Vi è mai capitato di avere per le mani un preventivo per infissi e leggere la voce “coprifili“? Oppure di sentire nominare questa parola in relazione agli infissi, porte o finestre che siano? Se non vi è mai successo, allora potreste apprendere qualcosa di nuovo sul mondo dei serramenti. Se invece ne avete sentito parlare ma non avete mai scoperto di cosa si tratta, un motivo in più per continuare a leggere questo nostro piccolo approfondimento.

Coprifili, cosa sono

Si chiamano coprifili quelle cornici che si trovano intorno alle finestre o alle porte. Sono necessari per rifinire il foro finestra o il foro porta. Non hanno nulla a che vedere con i fili elettrici o altri tipi di cavo. Alle volte vengono anche chiamati mostrine e sono appunto elementi di finitura.

Ma a cosa servono esattamente?

finestra coprifilo bianco

Coprifilo finestra, a cosa serve

Qual è la funzione del coprifilo finestra? Le funzioni sono molteplici. Ad esempio, ha una funzione protettiva e di copertura del giunto murario al quale viene fissato l’infisso. Il coprifilo serve anche coprire le eventuali schiume poliuretaniche che sigillano la vostra finestra o balcone.

Un’altra funzione è quella di creare spessore, nel caso in cui vi sia molta distanza tra il telaio e il controtelaio. Infine, il coprifilo finestra ha un ruolo estetico, poiché fa da cornice appunto alla finestra o al balcone.

E quello per le porte ha le stesse funzioni?

Coprifilo porte

Il coprifilo per porte sostanzialmente ha lo stesso ruolo di quello per finestre. Soprattutto, serve per coprire gli spazi che possono rimanere tra telaio e controtelaio della porta. Si montano una volta terminata l’installazione della porta.

Che si tratti di porte o finestre i coprifili sono tagliati in vario modo. I  sono piatti, angolari a 45° e scatolati.  Gli spessori variano da 2,5 a 7 mm. E per quanto riguarda i materiali?

Coprifili in pvc o legno

I coprifili in pvc sono sicuramente tra i più utilizzati per la resistenza di questo materiale e  perché possono essere facilmente tagliati.  Inoltre,  il pvc è molto isolante e può essere fornito in varie colorazioni e finiture, per cui è anche il materiale tra  i più richiesti per gli infissi. In alternativa, i coprifili possono essere anche in legno, per adattarsi meglio agli infissi in legno alluminio e quindi impreziosire maggiormente questo tipo di infissi. Se invece i vostri serramenti sono in alluminio, allora è possibile acquistare questo complemento nello stesso materiale.

Ovviamente il coprifilo deve essere abbinato al serramento che va ad incorniciare.

Infissi e serramenti di design e qualità?

Non rischiare di sbagliare! Vieni da Coges Divisione Infissi!

Professionalità e competenza per offrirti il meglio nel campo dei serramenti!